mercoledì 8 aprile 2015

RECENSIONE "EVADNE La sirena perduta"

Salve amici ed amiche!
Oggi vi recensirò un libro che mi è stato gentilmente offerto dalla Dunwich Edizioni.

TITOLO:Evadne la sirena perduta

AUTORE: Diana Al Azem

GENERE: Fantasy

CASA EDITRICE: Dunwich Edizioni

PREZZO DI COPERTINA: 9.90 euro

ACQUISTABILE: QUI

TRAMA: "Non potrò mai dimenticare quel senso di soffocamento provocato dallo stare così tanto tempo sott'acqua.Nè la mancanza di ossigeno che mi bloccava i polmoni,provocandomi piccoli spasmi,o la poca luce che passava sotto il mare,spegnendosi poco a poco.Qualche istante prima di perdere conoscenza,sentii qualcosa afferrarmi la vita e trascinarmi nelle profondità del mare.Proprio in quel momento persi i sensi.Non ricordo nè come nè quando tornai a galla,ma a un tratto mi ritrovai alla deriva su una tavola da surf,di sera,a poche centinaia di metri al largo della costa di Tarifa.Grazie a una pattuglia di guardia che vigilava la zona riuscii a tornare a casa.Non sono mai stata capace di spiegarmi come una bambina di tre anni,in mezzo al mare,fosse riuscita a sopravvivere a quelle temperature invernali.

                                                      MIE CONSIDERAZIONI
Non avevo mai letto nulla sulle sirene,però era sempre stato un aspetto della mitologia che mi incuriosiva molto.Se prendete in considerazione questo libro non immaginatevi scenari alla Percy Jackson,bensì qualcosa di completamente diverso.Eva è una normale adolescente che vive una normalissima esistenza.Fino a quando però,qualcosa cambia:la sua migliore amica incomincia a comportarsi in modo strano,influenzata dalla figura di una ragazza misteriosa,Sophia.Tra intrighi,amicizie pericolose e incontri inaspettati,Eva verrà a conoscenza di una verità che sconvolgerà completamente la sua vita.
Non male come premessa no? Devo dire che il libro mi ha coinvolta,ho trovato il modo di scrittura piuttosto fluido e lineare.In un certo senso,penso di poter definire questo libro come uno Young Adult:ricalca molte delle argomentazioni che riguardano gli adolescenti:l'amicizia,l'amore,i cambiamenti.Nonostante il libro tratti una tematica,a parer mio,molto originale,probabilmente mi aspettavo un qualcosa di più...i personaggi non mi hanno entusiasmata granchè:Eva,l'ho trovata spesso,abbastanza piatta,però devo dire,che mi sono rivista in lei,sotto alcuni aspetti...e ciò penso che mi abbia avvicinata di più al libro "A volte in momenti di profonda meditazione tra le quattro pareti della mia stanza,pensavo che contasse poco quello che si voleva fare se si sapeva di non poter sbagliare.L'importante era far fronte alle proprie paure".Una cosa che ho apprezzato sicuramente di lei è che è una protagonista sensibile.Di solito,nei romanzi per ragazzi,la protagonista femminile è descritta come un'eroina invincibile,invece Eva è una ragazza normalissima,che affronta spesso momenti di stress "Mi strinse il mento obbligandomi a guardarlo e quindi mi asciugò le lacrime con le dita-Scusami io-...-Non devi scusarti per aver pianto-mormorò-Sai?Anni fa un poeta libanese disse che ci deve essere qualcosa di estremamente sacro nel sale,perchè è presente nelle nostre lacrime e nel mare". mentre Naiade,il protagonista maschile,mi è parso un po' stereotipato...insomma il classico tipo che si trova negli Young Adult:incredilmente bello e protettivo(a tratti mi ha ricordato anche Edward Cullen).Penso che il personaggio più interessante della storia sia Miki,il migliore amico di Eva.Mi sarebbe piaciuto sapere qualcos'altro di lui,secondo me l'autrice avrebbe potuto sfruttare meglio il suo personaggio,rendendolo magari,più importante.La storia l'ho trovata carina e a tratti entusiasmante:secondo me i colpi di scena sono dosati e disposti in modo giusto,non ce ne sono nè troppi e nè pochi,ed il susseguirsi degli eventi procede gradualmente,senza passaggi bruschi inappropriati.Nonostante il personaggio di Naiade,come ho già detto,non mi è piaciuto,la storia d'amore l'ho trovata dolce(lo ammetto,mi sono sciolta anche io)"-Come pensi che mi sia sentita quando ci siamo presentati e tu mi hai guardata come un alieno?Sembrava che mi odiassi all'inizio-Odiarti?Stavo solo contenendo la mia irresistibile voglia di saltarti addosso e baciarti -esclamò abbracciandomi"Una cosa che non ho apprezzato è il fatto che non ci fosse un antagonista vero e proprio,o almeno un antagonista con una personalità ben descritta.Non vi anticipo nulla,però spero vivamente che nel libro seguente l'autrice alimenti un po' la vicenda.Mi piacerebbe leggere il seguito,anche perchè penso che potrebbe uscirne una cosa molto carina,alla fine.Mi sento di consigliarvi questo libro se vi va di leggere un qualcosa di leggero,in grado di tenervi coinvolti.
Ringrazio di nuovo la Dunwich edizioni per avermi dato la possibilità di leggere questo romanzo,che a suo modo,è stato in grado di lasciarmi qualcosa.

GIUDIZIO:Carino.

L'avete letto?Vi piacerebbe farlo?Fatemelo sapere.Un bacio <3

                                                                                                                                         MissDafne

12 commenti:

  1. Il fatto dell'antagonista lo ho notato anch'io, ma alla fin dei conti non mi hai dato fastidio!
    Anch'io avevo scritto una recensione positiva. Questo libro mi ha davvero presa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilenia<3
      Già,ho sorpreso anche me...Il fatto dell'antagonista non è del tutto fastidioso,anche perchè si vede poco.

      Elimina
  2. Ecco l'antagonista fiacco e anche prevedibile, l'ho notato anche io xD ma vabbè... comunque è un paranormal ben fatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao <3
      Sul fatto che sia un buon paranormal non si discute...però mi sarebbe piaciuto trovare una figura negativa!

      Elimina
  3. Ciaoo carissimaa ! <3 Bellissima recensione e sono contenta che ti sia piaciuto! Mi sembra un fantasy molto carino e la trama non mi dispiace, credo proprio che lo inserirò nella mia wish list. Un bacione caraaa ! <3 :* :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima<3
      Ti ringrazio,sei sempre gentilissima!!
      Si è un fantasy carino,e soprattutto molto leggero.Se ti capita per le mani dagli una possibilità.
      Un bacione :*

      Elimina
  4. Le storie di sirene non mi fanno impazzire ma la cover non è niente male ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonietta<3
      Già,la cover è stata la prima cosa che mi ha attirata :)

      Elimina
  5. Ammetto che le sirene non mi attirano molto (non c'è un motivo preciso, non mi hanno mai fatto nulla di male, eh, ma proprio non riescono a solleticare il mio interesse) ma, dalla tua recensione, questo sembra essere un libro promettente :) Magari se mi capita tra le mani gli darò una possibilità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Siannalyn<3
      A me invece le sirena piacciono tanto,sarà perchè la Sirenetta è la mia favola Disney preferita **
      Si,è un libro promettente,da leggere magari se si ha bisogno di staccare un po' dai soliti distopici!

      Elimina
  6. Non so perché, ma non mi convince molto, nonostante le storie con le sirene mi attraggano e non poco :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anto<3
      Non è il più fantasy che io abbia letto,però ti consiglio di dargli una possibilità,visto che ti piacciono le sirene.

      Elimina

Lascia un segno della tua visita <3