mercoledì 15 luglio 2015

RECENSIONE "La misura della felicità"

Salve amici ed amiche <3
Spero che le vostre vacanze stiano procedendo per il meglio e spero che stiate leggendo a più non posso.

TITOLO:La misura della felicità

AUTORE:Gabrielle Zevin

GENERE: Romanzo

CASA EDITRICE:Nord

PREZZO DI COPERTINA:9.90 euro

TRAMA: Dalla tragica morte della moglie,A.J. Fikry è diventato un uomo scontroso e irascibile,insofferente verso gli abitanti della piccola isola dove vive e stufo del suo lavoro di libraio.Disprezza i libri che vende(mentre quelli che non vende gli ricordano quanto il mondo sia cambiando in peggio) e ne ha fin sopra i capelli dei pochi clienti che gli sono rimasti,capaci solo di lamentarsi e di suggerirgli di "abbassare i prezzi".Una sera,però,tutto cambia:rientrando in libreria,A.J trova una bambina che gironzola nel reparto dedicato all'infanzia,ha in mano un biglietto,scritto dalla madre:Questa è Maya.Ha due anni.E' molto intelligente ed è eccezionalmente loquace per la sua età.Voglio che diventi una lettrice e che cresca in mezzo ai libri.Io non posso più occuparmi di lei.Sono disperata.Seppur riluttante (e spiazzando tutti i suoi conoscenti),A.J decide di adottarla,lasciando così che quella bambina gli sconvolga l'esistenza.Perchè Maya è animata da un'insaziabile curiosità e da un'attrazione istintiva per i libri-per il loro odore,per le copertine vivaci,per quell'affascinante mosaico di parole che riempie le pagine-e grazie a lei,A.J non solo scoprirà la gioia di essere padre,ma riassaporerà anche il piacere di essere un librario,trovando infine il coraggio di aprirsi a un nuovo,inatteso amore...

                                         MIE CONSIDERAZIONI.
Devo molto a questo libro,nonostante non rientri tra i miei preferiti,mi ha aiutato molto in questo periodo,l'ho letto proprio nel momento giusto.Come vi ho già accennato nel post precedente le settimane scorse non sono state proprio delle migliori,avevo perso la voglia di fare qualsiasi cosa,e sì,avevo anche abbandonato i miei cari amici libri.Una volta aver finito "La misura della felicità" mi sono resa conto di star sprecando la mia estate,in quanto mi sono ripromessa di leggere veramente tantissimo.Per cui,mi sono messa e,come previsto,i libri mi hanno letteralmente risollevata.Come avrete capito dalla trama "La misura della felicità" racconta  di A.J un uomo triste e affaticato dal peso della propria esistenza,che troverà la voglia di rialzarsi quando la piccola Maya comparirà nella sua vita.Inizialmente cercherà di sbarazzarsi della bambina,pur ammettendo di trovarla simpatica "Abbiamo percorso un breve tratto insieme.Sono state settantadue ore deliziose e,almeno per me,memorabili.Ma certe persone non sono destinate a rimanere nella tua vita per sempre",ma in seguito si renderà conto che Maya ha già fatto breccia nel suo cuore.Nonostante la storia non sia proprio originalissima,non ho mai letto un libro del genere,un libro che parlasse così tanto di libri."La misura della felicità" che ti fa venire voglia di scrivere,di leggere,di amare ed assaporare i libri."E mi piace parlare di libri con persone a cui piace parlare di libri.Mi piace la carta.Mi piace la sensazione della carta,e mi piace sentire il peso di un libro in tasca.Mi piace anche l'odore dei libri nuovi."Mi ha ricordato quanto mi piace leggere,quanto mi piace avere accanto persone che leggono e quanto è facile capire qualcuno grazie ai libri."Se si parla di politica,di Dio o dell'amore,la gente mente e lo fa pure in modo noioso.Tutto quello che ti serve sapere di una persona lo capisci dalla sua risposta alla domanda<Qual è il tuo libro preferito?>" A.J inizialmente non riuscivo a sopportarlo,odio estremamente le persone che vendono libri e non sono felici del proprio lavoro,io dico"Ma come fate a non sorridere continuamente,se siete circondati da una marea di libri?"Devo ammettere però,che in tutto l'arco del libro ha affrontato veramente una grande crescita,tant'è che alla fine non ho potuto non provare una certa simpatia nei suoi confronti.Maya,sinceramente la preferivo quando era una bambina,una volta cresciuta e raggiunta la mia età l'ho trovata un po' troppo stereotipata,sarà perchè ho letto così tanti Young Adult,e ora come ora i problemi degli adolescenti li trovo tutti troppo scontati! XD Un difetto che ho trovato al libro è che,a parer mio,gli eventi si svolgono tutti troppo velocemente.In circa 300 pagine sono descritti dieci e più anni,e ovviamente molte cose sono state velocizzate o addirittura lasciate al caso.Per esempio mi sarebbe piaciuto sapere qualcosa di più sul corteggiamento di A.J nei confronti della suo nuova donna ( della quale non dirò il nome,per evitare spoiler),oppure sulla relazione di Maya e il suo ragazzo.Ho apprezzato tanto il fatto che prima di ogni capitolo A.J consigliasse un libro,e scrivesse a Maya tutte le sue considerazioni a riguardo,e mi ha fatto piacere che alcuni dei libri che ho letto fossero citati nellibro,così mi è stato facile sentirmi ancora più immersa nella storia.Molte cose del libro mi hanno abbastanza sorpresa,non mi aspettavo un qualche colpo di scena in un libro del genere...scoprire chi fosse il padre di Maya mi ha lasciata sconvolta.Il finale è veramente toccante,tant'è che arrivata all'ultimo capitolo non riuscivo proprio a staccare gli occhi dalle pagine.Mi sento di consigliarvi questo libro se vi va qualcosa di leggero,che si legga scorrevolmente...se avete il blocco del lettere è il libro giusto da leggere,credetemi.

GIUDIZIO:Bello.

domenica 12 luglio 2015

Wrap up #Giugno2015

Salve amici ed amiche,
mi scuso enormemente per l'assenza,ma purtroppo questo non è stato un bel periodo...ho perso una cosa che mi era molto cara,e quindi mi è risultato difficile scrivere sul blog o persino leggere.
Ma non voglio annoiarvi con i miei problemi e direi di esporvi i libri che ho letto nel mese di Giugno.

1#
TITOLO:Chelsea & James

AUTORE:Giuseppe Cozzo

GENERE:Romanzo

PREZZO DI COPERTINA: 6.24 euro

TRAMA: "Negli occhi di Chelsea vedo qualcosa che mi spinge ad andare avanti. Non solo. Qualcosa che mi guida, che mi conduce lungo la strada da seguire, e non si limita ad indicarmela. È una strada che potrei non essere in grado di percorrere. Non so se sia in difetto di coraggio o capacità, ma sento che dovrei provarci ugualmente. A qualunque costo." Nel tentativo di perseguire il proprio personale senso di giustizia, due ragazzi cercano di fuggire da un ingombrante passato, che li condiziona fortemente. La moralità, immancabilmente relativa, viene messa in discussione, mentre un viaggio li porterà via dalla zona in cui hanno imparato a soffrire. Scopriranno che allontanarsi da un luogo è possibile, ma prendere le distanze dalle proprie vite è un obiettivo che può essere raggiunto solo conoscendo sacrifici forse insopportabili. Giuseppe Cozzo è un giovane scrittore.
CONSIDERAZIONI:recensione
VOTO: 7

2#
TITOLO:Unbroken

AUTORE:Laura Hillenbrand

GENERE:Biografico

PREZZO DI COPERTINA:19.90 euro

TRAMA:Nel maggio del 1943, un bombardiere americano precipita nel mezzo dell'Oceano Pacifico: dell'equipaggio si salvano soltanto tre membri, uno dei quali è Louis Zamperini, figlio di immigrati italiani. Comincia così, con un minuscolo canotto alla deriva mitragliato dagli aerei giapponesi, l'incredibile storia di un eroe del Novecento: dopo aver percorso 3200 chilometri in mare, sbarcato su un'isola giapponese, per due anni passerà da un campo di prigionia all'altro, incontrando sadici aguzzini e misurandosi ogni giorno con la possibilità di essere ucciso, fino alla resa del Giappone e alla liberazione. Questa, per Zamperini, è solo l'ennesima prova di una vita avventurosa: giovanissimo delinquente di strada, aveva trovato nell'atletica leggera una via d'uscita, diventando campione di mezzofondo e partecipando con onore alle Olimpiadi di Berlino del 1936. Reclutato dall'Aviazione nel 1940, prima di precipitare nel Pacifico era sopravvissuto a durissimi combattimenti alle Hawaii. Conclusa la guerra, anche il rientro in patria non è semplice: gli incubi lo tormentano, portandolo a rifugiarsi nell'alcol. È il matrimonio con una ragazza di buona famiglia, bella e intelligente, insieme alla riscoperta della fede, a riportarlo alla vita. 
CONSIDERAZIONI:Che dire!Questo libro tratta la storia di una della persone che stimo di più in assoluto...un grande uomo che ha avuto una grande ed ardua vita.Non ne ho scritto una recensione perchè non penso di essere in grado di scriverla,non mi sento di mettere voce in un libro del genere.
VOTO: 8

3#
TITOLO:The program

AUTORE:Suzanne Young

GENERE:Distopico

PREZZO DI COPERTINA: 14.90 euro

TRAMA: Sloane sa perfettamente che nessuno deve vederla piangere. La minima debolezza, o il più piccolo scatto di nervi, potrebbero costarle la vita. In un attimo si ritroverebbe internata nel Programma, la cura ideata dal governo per prevenire l'epidemia di suicidi che sta dilagando fra gli adolescenti di tutto il mondo. E una volta dentro, Sloane dovrebbe dire addio ai propri ricordi... Perché è questo che fa il Programma: ti guarisce dalla depressione, resettandoti la memoria. Annullandoti. Così, Sloane ha imparato a seppellire dentro di sé tutte le emozioni. Non vuole farsi notare, non ora che suo fratello è morto e lei è considerata un soggetto a rischio. L'unica persona che la conosce davvero è James, il ragazzo che ama più di se stessa. È stato lui ad aiutarla nei momenti difficili, lui a farle credere che ci fosse ancora speranza. Ma, quando anche James si ammala, Sloane capisce di non poter più sfuggire al Programma. E si prepara a lottare. Per difendere i propri ricordi, a qualunque costo.
CONSIDERAZIONI:Questo libro mi ha veramente sorpresa!E' un distopico diverso,originale rispetto a molti che ho letto.Non aspettatevi molta "azione",ma più che altro un libro introspettivo
VOTO:8

4#
TITOLO:Bunker Diary

AUTORE:Kevin Brooks

GENERE: Thriller

PREZZO DI COPERTINA: 15 euro

TRAMA: Linus, sedici anni, insieme a quattro adulti e una ragazzina di nove, si trova intrappolato in un bunker, uno spazio claustrofobico da cui nessuno può fuggire. Sono stati rapiti da qualcuno che si è presentato loro ogni volta in modo diverso e non sanno perché sono stati scelti. Spiati da decine di telecamere e microfoni perfino in bagno, dovranno trovare un modo per sopravvivere. "Bunker Diary" è un incubo da vivere sulla propria pelle attraverso le pagine del diario di Linus, in un'escalation di umiliazioni, meccanismi perversi e violenza fisica e psicologica innescati "dall'uomo di sopra"...
CONSIDERAZIONI:recensione
VOTO:8 e mezzo

5#
TITOLO:Le anatre di Holden sanno dove andare

AUTORE: Emilia Garuti

GENERE:Young Adult

PREZZO DI COPERTINA: 12 euro

TRAMA: Una allergia diffusa verso l'ipocrisia degli adulti, a partire da quegli immaturi dei suoi genitori, l'orrore puro per gli happy end e le soluzioni preconfezionate e, soprattutto, una voglia matta di dare del filo da torcere a "Denti L'Oréal", la psicologa col muso da lucertola che mamma e papà pagano profumatamente per mettere un freno ai suoi colpi di testa. Questa è Will, per la precisione Willelmina, l'eroina irriverente e sognatrice di questo libro, che, come un lupo ferito, ha decisamente smarrito il branco. Nell'arco di un settembre nero che chiude l'ultima estate da liceale, mentre i suoi coetanei si fanno elettrizzare dalle mille luci della vita universitaria, Will si aggira senza meta come un'aliena su un pianeta sconosciuto. Unico scudo: l'ironia. E la musica, certo. E improvvisamente Matteo, il ragazzo strano e "poco collaborativo" della sala d'attesa, che la rincorre per mezza città nel tentativo di riportarla indietro. Che cosa vuol dire davvero essere giovani? E quanto costa l'autenticità? A chi si è fermato e non sa dove andare, a chi si sente fuori sincrono, fragile, confuso e sbagliato. A chi è giovane adesso e a chi non lo è più, ma ha buona memoria. Tutti, almeno in una fase della vita, abbiamo potuto dire: io sono Will. "
CONSIDERAZIONI: recensione
VOTO: 5 e mezzo

6#
TITOLO:La ragazza della pioggia

AUTORE: Gabi Kreslehnner

GENERE:Giallo

PREZZO DI COPERTINA: 15.90 euro

TRAMA: È notte fonda. L'autostrada è quasi deserta e la pioggia si accanisce impietosa sull'asfalto nero. Bohrmann è esausto, non vede l'ora di arrivare a casa. All'improvviso, sbucata dal nulla, davanti a lui appare una figura esile. L'impatto è inevitabile. Bohrmann inchioda, scende dall'auto e chiama l'ambulanza, però non c'è niente da fare. La ragazza è morta. Ma, come appurerà il medico legale, non per via dell'incidente: qualcuno l'ha colpita con violenza alla testa; qualcuno da cui lei stava scappando, senza sapere di essere già condannata. La detective Pranza Oberwieser si sente vecchia e stanca. Intrappolata in un matrimonio felice solo in apparenza, ha cercato conforto tra le braccia di un amante, aggiungendo alla solitudine anche il senso di colpa. Poi c'è Ben, il figlio cui ha sempre dedicato troppo poco tempo e che adesso, a vent'anni, le rivolge a stento la parola. Ed è proprio a Ben che Franza pensa di fronte al corpo senza vita di quella ragazza, che doveva avere più o meno la sua età. Mentre teme che questo nuovo caso la terrà ancora più impegnata del solito, allargando la distanza che la separa dalla famiglia, una svolta nelle indagini le fa crollare la terra sotto i piedi. Dalle prove rinvenute, sembrerebbe infatti che Ben conoscesse molto bene la vittima. Anche lui è implicato nell'omicidio? È per questo che ultimamente è così silenzioso? E come può una madre sospettare il figlio?
CONSIDERAZIONI:Credo che se non me lo avesse regalato per il  compleanno non avrei mai letto questo libro.Non amo i gialli,non mi ispirano granchè... questo libro si è rivelato piacevole,anche se terribilmente prevedibile.(Fatemi sapere se vi interessa la recensione)
VOTO: 6 e mezzo

Fatemi sapere se avete letto qualcuno di questi libri.Un bacio <3

                                                                                                                                      MissDafne

     




venerdì 3 luglio 2015

FILM #Maggio/Giugno2015

Salve amici ed amiche,
oggi vi parlerò dei film che ho visto in questi due mesi...fortunatamente sono capitata molte volte al cinema**

1# 
TITOLO:Una folle passione

REGISTA:Susanne Bier

INTERPRETI: Jennifer Lawrence,Bradley Cooper,Rhys Ifans

GENERE: Drammatico

CONSIDERAZIONI: Devo dire che mi aspettavo tantissimo da questo film..sarà perchè l'accoppiata Lawrence-Cooper è sempre stata vincente,almeno fino ad ora.
Il film all'inizio risulta molto lento,nonostante,secondo me,alcune parti della trama siano state un po' troppo velocizzate (come la storia d'amore fra Serena e George).Poi,ad un certo punto prende il via e succedono così tante cose che non riesci neanche a rendertene conto.Penso che questo film manchi proprio di equilibrio,e nonostante gli attori siano stati bravissimi (lo sapete che ho un debole per la Lawrence),purtroppo l'insime non mi ha convinta.
VOTO: 6 e mezzo

2#
TITOLO:Jurassic World

REGISTA: Colin Trevorrow

INTERPRETI: Chris Pratt,Vincent D'Onofrio,Jake Johnson

GENERE:Fantascienza

CONSIDERAZIONI: Premetto con il dire  che non è il mio genere,di norma non sarei andata a vedere questo film...ma siccome un mio amico ci teneva ho deciso di concedermi qualcosa di un po' più leggero rispetto ai film che di solito guardo.Si è rivelato un film carino,certo non d'impatto,ma indiscutibilmente fatto bene.Certo,molto spesso è caduto in stereotipi,e ci sono delle parti che non mi hanno entusiasmata granchè...però nel complesso è stato piacevole guardarlo.

VOTO: 7

3#
TITOLO:Unfriended

REGISTA:Levan Gabriadze

INTERPRETI: Shelley Hennig,Will Peltz,Renee Olstead

GENERE:Horror

CONSIDERAZIONI:Se avete l'intenzione di gustarvi un bel Horror non guardate questo film...perchè,detto sinceramente,di horror ha ben poco.Mi ispirava tantissimo,appena ho visto il trailer ero convinta di volerlo guardare...tant'è che sono andata al cinema il giorno dell'uscita.Purtroppo mi ha deluso moltissimo.Zero suspance,zero effetto sorpresa.Se proprio devo essere sincera a tratti mi ha fatto anche ridere XD Come dimenticare il demone che scrive utilizzando un linguaggio del tipo:"nn avrete scampo!ci 6?" Uhhhh che paura ahahahahah!

VOTO: 5
4#
TITOLO: Wild

REGISTA:Jean-Marc Vallèe

INTERPRETI: Reese Witherspoon,Laura Dern,Gaby Hoffman

GENERE:Biografico

CONSIDERAZIONI: Avete paura che si rivelasse una brutta copia di Into the Wild (film che ho stra adorato),invece,devo dire che si tiene abbastanza distante da quel tipo di trama.
Il film è sicuramente ben fatto,l'interpretazione della Witherspoon è impeccabile...però,la fine non mi ha convinta per niente.Un film del genere dovrebbe presentare un finale particolare,ma purtroppo non è stato affatto approfondito.
Questo film non mi ha lasciato molto,una volta finito non mi sono sentita inondata da forti emozioni

VOTO: 6 e mezzo

Fatemi sapere quali sono stati i film che avete guardato in questo periodo<3

                                                                                                                                               MissDafne