giovedì 27 agosto 2015

RECENSIONE "La cacciatrice della notte"

Salve amici ed amiche <3
Oggi vi propongo una nuova recensione!

TITOLO:La cacciatrice della notte

SERIE: La cacciatrice della notte

AUTORE:Jeanine Frost

CASA EDITRICE:Tif

GENERE:Urban fantasy

PREZZO DI COPERTINA:12.90 euro

TRAMA: Catherine Crawfield,metà donna e metà vampiro,è a caccia di non-morti.Sua madre è stata violentata da uno di loro,e ogni sera,appena scesa l'oscurità,Cat cerca vendetta uccidendone il più possibile.Ma una notte finisce in trappola e viene catturata da Bones,un vampiro mercenario che inispiegabilmente uccide i suoi simili.Per avere salva la vita,Cat si trova costretta a stringere un'alleanza con lui,e in cambio del suo aiuto accetta di lasciarsi allenare da quell'affascinante cacciatore della notte,fin quando i suoi riflessi e le sue innate abilità non saranno scattanti e taglienti quanto gli stiletti che porta sempre con sè.Ma prima di poter sfruttare gli ottimi effetti dell'addestramento come cacciatrice di demoni,Cat si troverà improvvisamente alle calcagna una banda di insospettabili e spietati assassini e,mentre la tentazione di cedere a Bones e fidarsi di lui sarà sempre più forte,dovrà scegliere in via definitiva da che parte stare,perchè a volte,per combattere i non-morti,è necessario stringere un patto con il Male.Anche se il prezzo da pagare potrà rivelarsi estremamente elevato.

                                                MIE CONSIDERAZIONI
Di solito questo genere mi si adatta alla perfezione...amo i vampiri e in generale i fenomeni paranormali un po' dark.Ma non posso dire di aver apprezzato questo libro.All'inizio sembrava molto promettente:la storia si apre con Catherine che viene sorpresa dalla polizia di notte,perchè ha superato il limite di velocità,e nel giro di poche pagine cominciamo a capire la protagonista e più che altro cominciamo a capire il suo "hobby" preferito,uccidere vampiri.Ero molto curiosa sotto questo punto di vista,siccome ho sempre letto libri in cui i vampiri erano considerati i buoni,e tutti coloro che cercavano di combatterli erano invece i cattivi.Ma più la storia andava avanti e più mi rendevo conto di quanto la trama fosse banale,e mi accorgevo che molte cose della storia non  tornavano.Per esempio,il motivo per il quale Catherine uccide i vampiri è perchè sua madre è stata stuprata da uno di loro,ma ovviamente non fa distinzioni fra buoni e cattivi.E io che mi aspettavo che ci fosse un motivo un po' più interessante!Ma,la cosa veramente strana è che la madre la "costringe" ad andare ad uccidere i vampiri,come se non le importi nulla che la figlia possa vivere la sua stessa esperienza.La madre è un personaggio che non ho proprio capito,si comporta nel modo opposto in cui si comporterebbe una madre normale,è così fissata con questa cosa dei vampiri da non rendersi conto che sua figlia può morire da un momento all'altro.Continuando con la storia:la tattica che usa Catherine per uccidere i vampiri sarebbe rimorchiarli nei bar,comportandosi come una sgualdrina, e poi stanarli (tattica che guarda caso si rivela quasi sempre infallibile),e in una delle sue "spedizioni",se così possiamo definirle,incontra Bones,un vampiro mercenario,che prende Cat sotto la sua ala protettrice,e le insegna ad allenarsi e a comportarsi ancora di più da sgualdrina (ahahhah).Quindi Cat e Bones si alleano per uccidere i vampiri e.... SORPRESA,si innamorano.E arrivata a metà del libro ho dovuto sopportare pagine e pagine di descrizioni  dettagliate sui loro rapporti sessuali.Ovviamente ci sono persone a cui i romanzi erotici piacciono,non ci vedo assolutamente niente di male,ma all'interno di questo libro non mi aspettavo nulla del genere,e devo dire di essere rimasta molto sorpresa,visto che  all'inizio si presenta come una semplice storia thriller.Bones,avrebbe dovuto impressionarmi,essendo il protagonista maschile e essendo descritto come un attraente vampiro..ma la verità?Non l'ho sopportato per quasi tutto l'arco del libro,mi sembrava una scopiazzatura uscita male di Jace di Shadowhunters.E' veramente egocentrico,ma non nel modo adorabile in cui lo è Jace,e chiama Catherine "micetta",cosa che trovo veramente irritante."Dobbiamo uccidere i vampiri,micetta" Ad ogni dialogo minimizzava qualsiasi cosa pericolosa usando quel diminutivo, sembrava una continua presa per i fondelli.Riguardo agli altri personaggi,posso dire solo che sono tutte figure piatte e stereotipate,un esempio ne è l'amico di Cat,Timmie,che "interpreta" il classico tipo un po' nerd ed imbranato.Lo stile di scrittura è estremamente semplice,che non lascia il segno...infatti una volta che ho finito il libro non mi sono affatto sentita legata alla storia,l'unica cosa positiva è questo modo di scrivere fa in modo che il libro che scorra in modo fluido.Non penso che continuerò la serie,perchè sinceramente,non penso che l'autrice sia in grado di inventarsi qualcosa di meglio.Non mi sento di consigliarvi questo libro,ci sono molto più thriller e urban fantasy che vale la pena di apprezzare.

 GIUDIZIO:Bah!

                              

16 commenti:

  1. Ho sentito molto parlare di questa serie, ma non mi ha mai particolarmente attratta; tempo fa ho recuperato il primo libro della saga di Anita Blake che è un po' il capostipite del genere paranormal romance, ma devo ancora leggerlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Beth<3
      Io l'ho comprato proprio perchè ne avevo sentito parlare molto,e anche bene.
      Mi informerò sulla saga della Blake:)

      Elimina
  2. Ciao carissima!! Mi dispiace che questo libro non ti è piaciuto, soprattutto se è un genere che ami!! Un bacione grande! <3 :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara<3
      Non è che avessi altissime aspettative,però,ci sono rimasta un po' male.:(
      Un bacione!

      Elimina
  3. Io al contrario di te non sono molto affine a questo genere di libri, però dalla trama mi aveva incuriosito e avevo già pensato di dargli un'opportunità. Dopo aver letto la tua recensione però ho capito che è meglio lasciar stare. Che peccato!!! Avrò comunque sicuramente un'altra occasione per avvicinarmi a questo genere! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sophia<3
      Ci sono tanti altri libri di questo genere che sicuramente valgono molto ma molto di più di questo.
      Se ti vuoi avvicinare al paranormal ti consiglio L'Accademia dei vampiri:)

      Elimina
    2. Grazie mille! Seguirò con piacere il tuo consiglio! :D

      Elimina
    3. Figurati:)
      Poi fammi sapere cosa ne pensi!

      Elimina
  4. Lo scarterò senza dubbio cara Dafne anche se come a te, mi piace molto questo genere..
    Un bacio notturno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella<3
      Fai bene ahahaahah
      Un bacio:*

      Elimina
  5. Noooo volevo leggerlo da tanto :(( la tua recensione mi ha spiazzata perchè anch'io amo questo genere e vedere che a te non è piaciuto mi fa dubitare tantissimo, tra l'altro sempre dell'autrice ho letto il mondo di cenere e mi era piaciuto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefy<3
      In generale la storia è molto banale,quindi ti consiglio di non perdere tempo.
      Io non penso che leggerò qualcos'altro di quest'autrice:)

      Elimina
  6. Ciao! :) Complimenti per la recensione :) A me la serie della Frost non è dispiaciuta (non l'ho ancora finita, ma ne ho letti diversi volumi), però come trama non è molto originale, questo di sicuro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Siannalyn<3
      Ti ringrazio,come sempre cerco di essere completamente sincera.
      Sicuramente l'avrai apprezzata più di me:)

      Elimina
  7. Non mi attrae per niente come serie :/
    E la tua recensione ha rafforzato le mie idee :'D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anto<3
      Sono contenta di far allontanare eventuali lettori da questo libro ahahah

      Elimina

Lascia un segno della tua visita <3