mercoledì 15 luglio 2015

RECENSIONE "La misura della felicità"

Salve amici ed amiche <3
Spero che le vostre vacanze stiano procedendo per il meglio e spero che stiate leggendo a più non posso.

TITOLO:La misura della felicità

AUTORE:Gabrielle Zevin

GENERE: Romanzo

CASA EDITRICE:Nord

PREZZO DI COPERTINA:9.90 euro

TRAMA: Dalla tragica morte della moglie,A.J. Fikry è diventato un uomo scontroso e irascibile,insofferente verso gli abitanti della piccola isola dove vive e stufo del suo lavoro di libraio.Disprezza i libri che vende(mentre quelli che non vende gli ricordano quanto il mondo sia cambiando in peggio) e ne ha fin sopra i capelli dei pochi clienti che gli sono rimasti,capaci solo di lamentarsi e di suggerirgli di "abbassare i prezzi".Una sera,però,tutto cambia:rientrando in libreria,A.J trova una bambina che gironzola nel reparto dedicato all'infanzia,ha in mano un biglietto,scritto dalla madre:Questa è Maya.Ha due anni.E' molto intelligente ed è eccezionalmente loquace per la sua età.Voglio che diventi una lettrice e che cresca in mezzo ai libri.Io non posso più occuparmi di lei.Sono disperata.Seppur riluttante (e spiazzando tutti i suoi conoscenti),A.J decide di adottarla,lasciando così che quella bambina gli sconvolga l'esistenza.Perchè Maya è animata da un'insaziabile curiosità e da un'attrazione istintiva per i libri-per il loro odore,per le copertine vivaci,per quell'affascinante mosaico di parole che riempie le pagine-e grazie a lei,A.J non solo scoprirà la gioia di essere padre,ma riassaporerà anche il piacere di essere un librario,trovando infine il coraggio di aprirsi a un nuovo,inatteso amore...

                                         MIE CONSIDERAZIONI.
Devo molto a questo libro,nonostante non rientri tra i miei preferiti,mi ha aiutato molto in questo periodo,l'ho letto proprio nel momento giusto.Come vi ho già accennato nel post precedente le settimane scorse non sono state proprio delle migliori,avevo perso la voglia di fare qualsiasi cosa,e sì,avevo anche abbandonato i miei cari amici libri.Una volta aver finito "La misura della felicità" mi sono resa conto di star sprecando la mia estate,in quanto mi sono ripromessa di leggere veramente tantissimo.Per cui,mi sono messa e,come previsto,i libri mi hanno letteralmente risollevata.Come avrete capito dalla trama "La misura della felicità" racconta  di A.J un uomo triste e affaticato dal peso della propria esistenza,che troverà la voglia di rialzarsi quando la piccola Maya comparirà nella sua vita.Inizialmente cercherà di sbarazzarsi della bambina,pur ammettendo di trovarla simpatica "Abbiamo percorso un breve tratto insieme.Sono state settantadue ore deliziose e,almeno per me,memorabili.Ma certe persone non sono destinate a rimanere nella tua vita per sempre",ma in seguito si renderà conto che Maya ha già fatto breccia nel suo cuore.Nonostante la storia non sia proprio originalissima,non ho mai letto un libro del genere,un libro che parlasse così tanto di libri."La misura della felicità" che ti fa venire voglia di scrivere,di leggere,di amare ed assaporare i libri."E mi piace parlare di libri con persone a cui piace parlare di libri.Mi piace la carta.Mi piace la sensazione della carta,e mi piace sentire il peso di un libro in tasca.Mi piace anche l'odore dei libri nuovi."Mi ha ricordato quanto mi piace leggere,quanto mi piace avere accanto persone che leggono e quanto è facile capire qualcuno grazie ai libri."Se si parla di politica,di Dio o dell'amore,la gente mente e lo fa pure in modo noioso.Tutto quello che ti serve sapere di una persona lo capisci dalla sua risposta alla domanda<Qual è il tuo libro preferito?>" A.J inizialmente non riuscivo a sopportarlo,odio estremamente le persone che vendono libri e non sono felici del proprio lavoro,io dico"Ma come fate a non sorridere continuamente,se siete circondati da una marea di libri?"Devo ammettere però,che in tutto l'arco del libro ha affrontato veramente una grande crescita,tant'è che alla fine non ho potuto non provare una certa simpatia nei suoi confronti.Maya,sinceramente la preferivo quando era una bambina,una volta cresciuta e raggiunta la mia età l'ho trovata un po' troppo stereotipata,sarà perchè ho letto così tanti Young Adult,e ora come ora i problemi degli adolescenti li trovo tutti troppo scontati! XD Un difetto che ho trovato al libro è che,a parer mio,gli eventi si svolgono tutti troppo velocemente.In circa 300 pagine sono descritti dieci e più anni,e ovviamente molte cose sono state velocizzate o addirittura lasciate al caso.Per esempio mi sarebbe piaciuto sapere qualcosa di più sul corteggiamento di A.J nei confronti della suo nuova donna ( della quale non dirò il nome,per evitare spoiler),oppure sulla relazione di Maya e il suo ragazzo.Ho apprezzato tanto il fatto che prima di ogni capitolo A.J consigliasse un libro,e scrivesse a Maya tutte le sue considerazioni a riguardo,e mi ha fatto piacere che alcuni dei libri che ho letto fossero citati nellibro,così mi è stato facile sentirmi ancora più immersa nella storia.Molte cose del libro mi hanno abbastanza sorpresa,non mi aspettavo un qualche colpo di scena in un libro del genere...scoprire chi fosse il padre di Maya mi ha lasciata sconvolta.Il finale è veramente toccante,tant'è che arrivata all'ultimo capitolo non riuscivo proprio a staccare gli occhi dalle pagine.Mi sento di consigliarvi questo libro se vi va qualcosa di leggero,che si legga scorrevolmente...se avete il blocco del lettere è il libro giusto da leggere,credetemi.

GIUDIZIO:Bello.

10 commenti:

  1. Amato moltissimo e sofferto altrettanto sul finale, ragion per cui non gli assegnai le cinque stelle piene. Sono felice sia piaciuto anche a te :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cecilia <3
      Diciamo che al finale non ho sofferto moltissimo,visto che il libro,pian piano te lo ammorbidisce.

      Elimina
  2. Anche a me era piaciuto tanto questo libro, proprio per la passione per la lettura e i mille libri citati! La storia di Maya, A.J. e tutti gli altri secondo me era solo il pretesto per parlare dei libri, e mi sta bene, una lettura piacevole e poco impegnativa, ma che lascia qualcosa! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale<3
      Siii!Concordo con te...quando venivano citati alcuni libri che avevo letto mi venivano gli occhi a cuoricino**

      Elimina
  3. Ciao carissima!!! Mi dispiace molto per quello che hai passato, ma sono contenta che hai ricominciato a leggere, non c'è cosa più bella dei nostri libri! Bellissima recensione e questo libro ce l'avevo già in Wish List, ma leggendo la tua recensione, credo che gli darò precedenza! *_* Un bacione grande carissima!!! <3 <3 :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima<3
      Si,i miei cari amici libri mi hanno aiutata non poco:)
      Poi fammi sapere cosa ne pensi!
      Un bacione:**

      Elimina
  4. Mmm... a questo libro non avrei dato cinque lire... Mi sa che dovrò ricredermi <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anto<3
      Chi lo sa!Magari saprai apprezzarlo:)

      Elimina
  5. Complimenti per la recensione! :) Ammetto che l'edizione italiana mi fa storcere il naso, conosco il libro ma conosco l'edizione originale e tutte le volte che mi imbatto in quella italiana sorvolo, perché mi ricorda troppo i libri di Jojo Moyes (non ho nulla contro questa autrice, ma non è molto il mio genere, almeno per il momento) per poi tornare indietro quando mi ricordo che in realtà non lo è.... mai giudicare un libro dalla copertina, lo so! Ma sono superficiale :P
    Comunque sono contenta che ti sia piaciuto e che ti sia stato "utile" :)
    E scusa per il commento chilometrico! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Siannalyn<3
      Già,la copertina non è proprio il massimo,e,hai ragione,ricorda i libri della Moyes ahahahah
      Se non mi fossi soffermata sulla trama non credo che avrei letto questo libro,per cui,sono superficiale anche io u.u

      Elimina

Lascia un segno della tua visita <3